L'Associazione il Verde, per poter procedere alla realizzazione delle manifestazioni commemorative della traslazione dei resti di Re Manfredi di Svevia da Benevento a Ceprano, ha effettuato
richiesta di finanziamento presso la Camera di Commercio di Frosinone nell'ambito del Bando per la concessione di contributi a favore di iniziative realizzate da terzi.
Contemporaneamente, l'Associazione si è rivolta ad aziende private operanti sul territorio per poter ottenere contributi finalizzati all'intero progetto.
Pur rilevando l'estrema importanza della manifestazione presentata per il finanziamento, la Camera di Commercio osservava che l'Associazione era neo costituita e chiedeva che tale istanza fosse presentata dal Comune di Ceprano.
Il Comune di Ceprano, prontamente, procedeva a presentare tale istanza con Prot. n. 0009096 del 31/05/2017 richiedendo la somma di € 9.000,00 (euro novemiia/00) chiedendo però un documento con il quale la sottoscritta Associazione si impegnava ad assumere l'onere e la responsabilità di garantire la copertura completa del residuo impegno di spesa senza gravare in alcun modo sulle casse comunali.
Il 28/06/2017 la Camera di Commercio di Frosinone deliberava, con atto n. 61, la concessione di un finanziamento a favore del Comune di Ceprano di € 2.000,00 (euro duemila/00).
Tale somma veniva successivamente trasferita alla Pro Loco di Ceprano per lo snellimento delle pratiche inerenti i vari pagamenti, come si evince da mandato n. 1950 del 06/09/2017 e mai gestita dall'Associazione Il Verde. Si precisa che il totale del suddetto mandato era di € 8.930,00 e tali somme venivano imputate per € 2.000,00 a Carico della Camera di Commercio di Frosinone e per € 6.930,00 a carico della Regione Lazio. Si fa, altresì presente, che alla data odierna né la Camera di Commercio di Frosinone né la Regione Lazio hanno trasferito talli somme al Comune di Ceprano che, pertanto, ha agito in anticipazione di cassa. Ulteriore contributo alla manifestazione, veniva concesso dal Consorzio per lo sviluppo industriale di Frosinone per la somma di € 2.500,00.

A quanto su esposto, vanno aggiunte delle piccole somme ricavate dalla vendita delle cartoline celebrative dell'evento, le quote associative versate dai soci, gli ulteriori versamenti volontari dei soci e le somme derivanti dalla vendita dei biglietti della Lotteria appositamente organizzata.
Riassumendo, le entrate sulle quali ha potuto far affidamento la nostra Associazione sono le seguenti:

€ 5.565,58 (al netto dell'Iva) - contributi per sponsorizzazioni
€ 2.500,00 - contributo consorzio ASI
€ 2.100,00 - vendita biglietti lotteria
€ 170,00 - quote socilai
€ 180,00 - autofinanziamento soci
€ 198,00 - vendita cartoline celebrative

per un totale di € 10.713,58.

Tra i Costi che l'Associazione ha dovuto sostenere si trovano:

€ 1.393,34 Acquisto di merci: in tale voce sono stati inseriti i costi per l'acquisto dei sigari, dei prosciutti e dell'orologio quali premi della Lotteria e il costo di acquisto delle Cartoline celebrative

€ 218,07 Acquisto materiali di consumo: in tale voce sono stati inseriti i costi per piccolo materiale idraulico e materiale per costruzione gazebo ed allestimento mostra

€ 811,53 Beni di valore inf. ad € 516,46: in tale voce è stato inserito il costo del Gonfalone dell'Associazione, delle tuniche per i figuranti e delle attrezzature per le comunicazioni radio

€ 350,70 Acquisto cancelleria e stampati: in tale voce è inserito il costo dell'acquisto dei blocchi di biglietti della Lotteria

€ 491,80 Lavorazioni di terzi: in tale voce è compreso il lavoro di fondazione e posizionamento del cippo commemorativo

€ 43,72 oneri e servizi bancari: in tale voce sono comprese tutte le spese e gli oneri bancari certificati

€ 1.953,20 Servizi da terzi: in tale voce sono stati inseriti i costi per la stampa dei pieghevoli illustrati, il servizio Poste Italiane per l'annullo filatelico speciale, lavoro effettuato da Palmieri Mauro, la fornitura e la posa in opera del prato verde presso area cippo, la realizzazione del video della manifestazione, la stampa delle foto della manifestazione

€ 3.562,03 altri costi di gestione: in tale voce sono stati inseriti ì costi relativi partecipazione delle Associazioni storiche alla manifestazione, il costo per la realizzazione delle targhe commemorative, il costo per l'acquisto dì omaggi floreali, vari acquisti effettuati brevi manu con il rilascio di scontrini fiscali, il costo dell'acquisto da parte dell'Associazione dei biglietti della Lotteria rimasti invenduti, il pagamento dei francobolli forniti da privati

€ 105,60 valori bollati: riguarda l'acquisto delle marche da bollo necessarie alla registrazione dell'atto costitutivo e dello statuto dell'associazione

€ 38,00 quote associative: riguarda il pagamento effettuato alla Fitast per l'affiliazione annuale

€ 200,00 imposte e tasse: trattasi dell'imposta di registro versata per la registrazione dell'atto costitutivo e dello statuto dell'Associazione

€ 18,09 imposta di bollo: trattasi dell'imposta di bollo su conto corrente bancario

€ 370,03 rimborsi spese: trattasi dei rimborsi per le spese di viaggio per i soci Lombardi e Sbardella

€871,76: in questa voce sono stati inseriti i costi sostenuti per i ristoranti ed alberghi sia in occasione dei viaggi effettuati presso Benevento e Roma sia per l'ospitalità data ai relatori partecipanti al
convegno; sì precisa che tale imposto non è quello integralmente sostenuto ma solo il 75% del totale sostenuto in quanto quota fiscalmente deducibile

Si fa presente che laddove le fatture dì ricavo e di costo fossero assoggettate ad Iva, i ricavi ed i costi indicati nel Conto economico e nella presente relazione sono da considerarsi al netto dell'Iva stessa.
A proposito della Lotteria vi è da rimarcare che l'Associazione ha fatto stampare n. 2100 biglietti; di questi sono stati venduti a terze persone n. 1744 biglietti mentre sono stati riacquistati dall'Associazione stessa n. 356 biglietti.
Vi è inoltre da aggiungere che l'orologio, primo premio della Lotteria regolarmente assegnato al biglietto vincitore venduto da uno dei blocchetti del socio Riccardo Viselli, non è mai stato ritirato e non è stato identificato in alcun modo il vincitore. Quindi tale premio è rimasto in carico all'Associazione. E' intenzione dell'Associazione effettuare una Riffa in occasione di una delle cene di beneficenza delle associazioni dì volontariato dì Ceprano al fine di raccogliere fondi da donare all'Associazione che verrà individuata quale destinataria dì tale omaggio.
Altro particolare degno di nota è che l'Associazione aveva presentato richiesta di contributo alla Banca Popolare del Cassinate. Tale contributo è stato erogato in data 09/10/2017 e quindi a manifestazione
conclusa. Il direttivo ha ritenuto opportuno restituire tale contributo. Tale restituzione è avvenuta nello stesso 09/10/2017. Impegno dell'Istituto di credito è stato quello di contribuire economicamente ad una delle prossime manifestazioni realizzate dalla stessa Associazione.
A seguito di quanto su detto ed illustrato il risultato di esercizio per l'anno 2017 dell'Associazione II Verde, approvato dal Direttivo e da ratificare in sede assembleare, è pari ad un avanzo dì € 284,71.
La giacenza di conto corrente, intrattenuto presso la Banca Popolare del Cassìnate - Filiale di Ceprano, al 31/12/2017 è pari ad € 738,58.
La liquidazione Iva del III trimestre presentava un debito da versare di € 971,66 (non versato) e la liquidazione annuale presenta un credito di € 510,17.
Nei prossimi giorni verrà effettuato il versamento dell'Iva non ancora versata mediante parziale compensazione dell'Iva a credito risultante dalla dichiarazione annuale.

L’Associazione Culturale “IL VERDE” nasce nel 2017 con l'obiettivo principale di promuovere e divulgare la conoscenza della storia, delle tradizioni e della cultura di cui il territorio di Ceprano è ricco fin dai tempi antichi.

Per il raggiungimento dello scopo sociale, l'Associazione intende avvalersi della collaborazione di tutte le realtà istituzionali o associative presenti sul territorio nazionale e internazionale ed è aperta a ricevere sostegni che permettono la realizzazione dei progetti in programma.

I soci fondatori sono: Giulio Nicola Lombardi, Gianfranco Treppiccioni, Giovanni Martini, Giuliano Borrea, Maurizio Barbato, Maurizio Corvi, Piero Sbardella.